domenica, Aprile 14, 2024

DISABATO (M5S): TORINO-CERES, NON SI PERDA PIÙ TEMPO. A GENNAIO 2024 LA FERROVIA DEVE RIAPRIRE

Adesso non ci sono più scuse: l’assessore ai Trasporti, Marco Gabusi, ci ha rassicurato sull’ormai prossima riapertura della ferrovia Torino-Ceres, prevista a gennaio 2024, rispondendo al Question Time che abbiamo presentato oggi in Consiglio regionale dopo le preoccupazioni mosse dai pendolari in seguito alla riunione della scorsa settimana che si è tenuta a Roma con RFI per fare il punto sulle infrastrutture ferroviarie in Piemonte. Speriamo di dover sopportare soltanto per qualche mese i disagi dovuti all’ormai prolungata chiusura della linea per la realizzazione del tunnel sotto corso Grosseto, a Torino, atteso da quasi vent’anni. L’assessore ha confermato il rispetto del cronoprogramma, visto l’evolversi dei lavori e delle complesse pratiche che dovevano essere presentate ad Ansfisa (Agenzia Nazionale per la sicurezza ferroviaria) cinque mesi prima dell’apertura della linea. Lo scorso 7 luglio, grazie alla collaborazione tra Scr, Rfi e Gtt coordinato dagli uffici regionali, le richieste sono state presentate. Dalla data del 9 dicembre 2023, servirà poi una settimana per il passaggio formale della linea da Gtt a Rfi e un’altra decina di giorni di test e collaudi della linea da parte di Trenitalia. Siamo fiduciosi, ma nelle prossime settimane non abbasseremo la guardia: quello che sarà aperto non deve essere il “collegamento tra Torino e l’aeroporto”, com’è stato comunicato all’indomani della riunione con RFI, ma l’intero asse della Torino-Ceres, quindi anche il tratto che va da Caselle a Germagnano e poi ancora quello montano fino a Ceres. Il Ciriacese e le Valli di Lanzo non possono permettersi di perdere questo treno.

Sarah Disabato, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari