lunedì, Febbraio 6, 2023

SACCO (M5S): “CHIUSA L’IPAB MAINA DI ASTI, FONDAMENTALE TUTELARE IL POSTO DI LAVORO DEI DIPENDENTI. SE LA REGIONE NON GUARDA AL FUTURO NON SAREMO IN GRADO DI GARANTIRE l’ASSISTENZA AI NOSTRI ANZIANI”

Sean Sacco
Sean Sacco, Consigliere regionale M5S Piemonte

Oggi in Consiglio regionale ho interrogato l’Assessore Icardi sul futuro dei lavoratori e degli ospiti del Maina di Asti, l’IPAB più grande del Piemonte chiusa il 31 dicembre 2022. Siamo contenti per il successo della ricollocazione degli ospiti in altre Ipab del territorio, come comunicato da Icardi, ma per quanto riguarda i dipendenti della struttura non abbiamo ricevuto risposte chiare. Al momento l’unica certezza è che l’IPAB, che necessita di ingenti interventi di ristrutturazione, rimarrà chiusa. Una notizia negativa per la città di Asti, che si trova a perdere un presidio assistenziale di fondamentale importanza per gli anziani e le loro famiglie. Per salvare il Maina sarebbe servito un cambio di passo, ma la politica non è stata in grado di farlo.
Eppure le soluzioni ci sono. Qualche mese fa ho visitato la Casa di Riposo di Mombaruzzo “Livia e Luigi Ferraris”, una struttura che ha intrapreso un percorso virtuoso di riqualificazione e ammodernamento per stare al passo con i tempi e per adattarsi ai nuovi rischi sociali. Un progetto interessante riguarda la sinergia tra anziani e giovani. La struttura è diventata un punto di riferimento del territorio, ospita un oratorio che permette ai giovani di essere a contatto con i propri “nonni” ma anche un continuo scambio di esperienze tra le vecchie generazioni e le nuove, favorendo un soggiorno più sereno per gli ospiti. Sarà inoltre attivato, non appena arriverà il via libera della Regione, un Centro Diurno, un servizio di accoglienza dalla mattina fino a sera per gli ospiti autosufficienti con lievi difficoltà ma bisognosi di supervisione e garanzia di servizi socio-sanitari. Altresì è allo studio, da parte della direzione della RSA, un servizio di assistenza a domicilio per famiglie e persone anziane bisognose di sostegno e cura comprensivo anche della fornitura dei pasti.
Se la Regione non saprà guardare al futuro, non saremo in grado di garantire l’assistenza di cui i nostri anziani hanno bisogno. Al contempo, non possiamo stare a guardare mentre i dipendenti di una struttura come quella di Asti rischiano di perdere il posto di lavoro. Cittadini, sindacati e lavoratori aspettano risposte chiare.

Sean Sacco, Consigliere regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari