venerdì, Luglio 12, 2024

DISABATO (M5S): “OGGI IN TOUR IN CAMPER NELLE VALLI DI LANZO CON I NOSTRI PARLAMENTARI. I TERRITORI DI MONTAGNA VANNO VALORIZZATI GARANTENDO SERVIZI E INFRASTRUTTURE” 

valli di lanzo

Oggi insieme ai parlamentari Chiara Appendino, Elisa Pirro e Nino Iaria ho visitato le Valli di Lanzo per quattro tappe del nostro tour elettorale in camper a Ciriè, Lanzo, Traves e Cantoira. 

Un’occasione per raccontare ai valligiani la nostra idea di Piemonte e le linee di sviluppo che intendiamo portare avanti per valorizzare la montagna e le aree interne. 

In Piemonte abbiamo le vette più belle d’Europa, eppure queste terre continuano a soffrire per la carenza cronica di servizi. In questi anni il Movimento 5 Stelle ha dato battaglia in Consiglio regionale per evitare la chiusura del pronto soccorso di Lanzo e la privatizzazione dei presidi sanitari, ma abbiamo visto il Centrodestra impegnarsi a spron battuto solo per l’ospedale di Cuorgnè, trascurando come al solito le Valli di Lanzo. La sanità pubblica in montagna va tutelata e garantita, anche investendo maggiori risorse sulla medicina territoriale, sulla scia di quanto fatto dal Governo Conte con i fondi PNRR per case e ospedali di comunità. 

Il tema dei trasporti è cruciale. La ferrovia Torino-Ceres è sospesa nel tratto Germagnano-Ceres, completamente lasciato al degrado, e a Ciriè bisogna ancora cambiare treno per raggiungere le Valli. Saranno necessari ingenti investimenti per la riattivazione della linea e ciò a causa delle politiche della Giunta Cirio, politiche di scarsa lungimiranza che dividono il Piemonte in cittadini di serie A e di serie B in base al territorio di residenza. Per non parlare delle corse autobus, che sulle Valli non riescono a garantire una copertura quantomeno sufficiente. Investire sui trasporti è fondamentale per evitare lo spopolamento di queste aree e renderle attrattive verso possibili nuovi residenti che vogliono fare della montagna la loro casa. 

Allo stesso modo è necessario battere i pugni di fronte al Governo centrale, al contrario di quanto fatto dalla Giunta Cirio, per evitare la continua chiusura delle scuole nelle aree interne, e lavorare per portare una connessione internet veloce in tutti i territori, così da permettere ai lavoratori e alle lavoratrici la pratica dello smart working e del lavoro agile e favorire l’arrivo di nomadi digitali.

Il Movimento 5 Stelle, a differenza di altri, ha le idee chiare: senza i servizi, la montagna muore. 

Sarah Disabato, candidata presidente M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari