mercoledì, Maggio 29, 2024

DISABATO-RUSSI: “STOP ALLE NOMINE IN ENTI E SOCIETÀ PARTECIPATE PER CHI ELARGISCE CONTRIBUTI AI PARTITI IN CAMPAGNA ELETTORALE SOPRA I 500 EURO”

Garantire maggiore trasparenza nelle nomine e prevedere i rischi della corruzione elettorale.
È l’obiettivo della proposta di modifica al regolamento comunale della Città di Torino che il Movimento 5 Stelle ha depositato questa mattina. La modifica riguarda l’articolo 2, inerente le cause di impedimento per nomine e designazioni in società, enti, aziende ed istituzioni. Alle varie fattispecie già previste, il M5S vuole aggiungere l’impedimento per chi in campagna elettorale ha elargito contributi superiori a 500 euro, o prestazioni o altre forme di sostegno di valore equivalente, in favore del candidato alla carica di sindaco o di partiti o movimenti politici che lo sostengono, nonché a fondazioni ad esso riconducibili. Una maggiore tutela dei meccanismi democratici di fronte a poco chiare logiche di scambio che spesso, purtroppo, vedono protagonisti politici, soggetti privati e gruppi di interesse.
La proposta, di prossima discussione in Consiglio Comunale a Torino, potrà essere da ispirazione per definire criteri più stringenti anche per le nomine di competenza del Consiglio regionale.

Sarah Disabato, candidata presidente M5S Piemonte
Andrea Russi, capogruppo consiliare M5S Città di Torino

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari