domenica, Aprile 14, 2024

IL GOVERNO IMPUGNA IL BILANCIO DI PREVISIONE DEL PIEMONTE. VOTEREMO CONTRO LA COSTITUZIONE IN GIUDIZIO: CIRIO SPIEGHI IN AULA LE CONTRADDIZIONI DELLA SUA MAGGIORANZA”

«Il Governo Meloni ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale il Bilancio di previsione finanziario 2023-2025 della Regione Piemonte, ritenendo che la normativa regionale in materia di pagamenti ai fornitori della sanità presenti un profilo di illegittimità in quanto viola i principi in tema di leale collaborazione tra Stato e Regione ed i principi di coordinamento della finanza pubblica. La Regione Piemonte ha infatti modificato in modo unilaterale quanto concordato tra Regione e Stato negli anni in cui la nostra regione era sottoposta a Piano di rientro.

In occasione della riunione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale del Piemonte di quest’oggi, voteremo contro la proposta di costituzione in giudizio della Regione Piemonte e chiederemo che il testo venga discusso in Aula, trattandosi di un tema particolarmente rilevante che riguarda i conti del sistema sanitario regionale ed i rapporti con il Governo. 

Il ricorso alla Consulta evidenzia le contraddizioni esistenti all’interno della maggioranza di destra e nel rapporto tra il Governo Meloni e la Giunta Cirio, e di queste contraddizioni il Presidente Cirio dovrà discutere in Consiglio regionale e non ricorrere alla solita strategia dell’Opossum. Dopo aver visto un anno fa un partito della maggioranza regionale fare ricorso contro la maggioranza stessa (votazione dei membri dell’UdP), ora vediamo un altro atto messo in discussione questa volta dal Governo nazionale. Ma a preoccuparci non sono i maldipancia intestini alla destra, bensì il fatto che vengono messe a rischio le forniture della sanità. Non solo dopo dieci anni il Piemonte non è più tra le prime quattro Regioni della graduatoria LEA, non solo il Piemonte è stata l’unica Regione italiana ad avere avanzato decine di milioni di euro in pieno Covid ma ora si vuole togliere ulteriori risorse al comparto sanità».

 

Daniele VALLE – vice Presidente Consiglio regionale

Ivano MARTINETTI – consigliere segretario Ufficio di Presidenza

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari