• venerdì , 7 Agosto 2020
Ultime Notizie

FINPIEMONTE, LA GIUNTA CHIEDA SCUSA ALLE IMPRESE DEL PIEMONTE, AMBROSINI E DE SANTIS SI DIMETTANO. CERTIFICATO IL FALLIMENTO DI CHIAMPARINO

La marcia indietro della Giunta sul progetto di trasformare Finpiemonte in una banca certifica il fallimento totale di Chiamparino. Ora si chieda scusa alle imprese del Piemonte per la paralisi della società finanziaria, Ambrosini si dimetta per opportunità politica e l’assessore De Santis, muta dall’inizio del caso, faccia un passo indietro assumendosi le proprie responsabilità.

La mossa della Giunta arriva in ritardo, abbiamo infatti sempre messo in guardia il centrosinistra su questa spericolata operazione, e l’improvviso cambio di rotta appare principalmente come uno stratagemma per evitare il pesante giudizio della Banca d’Italia. 

Il Pd e Chiamparino raccolgono i cocci di un fallimento che è stato pagato in prima battuta dalle imprese del Piemonte, private di fondamentali finanziamenti per competitività e sviluppo. 

Nel frattempo i Piemontesi pagano un’altra scelta sbagliata del Partito Democratico e di Forza Italia, quella di non aver accettato la proposta del Movimento 5 Stelle di istituire una Commissione d’inchiesta per far piena luce sugli 11 milioni spariti. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti con l’advisor Deloitte che si è rifiutato di partecipare alla blanda commissione conoscitiva voluta da centrodestra e centrosinistra. E’ arrivato il momento che ognuno si assuma le proprie responsabilità. 

Gruppo regionale M5S Piemonte

Post correlati