venerdì, Marzo 5, 2021

Approvata legge M5S su democrazia diretta


Più democrazia, meno sprechi di denaro pubblico. E’ questo l’obiettivo della proposta di legge sulla democrazia diretta presentata da Davide Bono ed approvata lunedì in Commissione Bilancio nell’ambito della discussione sul collegato alla legge finanziaria.


La norma prevede l’impegno del Presidente della Giunta, previa intesa con il Ministro dell’Interno, di accorpare eventuali consultazioni o referendum regionali con altre scadenze elettorali come il rinnovo della Camera, del Senato oppure elezioni amministrative, comportando un notevole risparmio di risorse. E’ noto che un’elezione regionale arriva a costare oltre 20 milioni di euro, quindi una consultazione referendaria può costare diversi milioni. Non ci saranno più scuse per non indire referendum per via dei costi, come avvenne solo tre anni fa col referendum anticaccia, annullato con un colpo di spugna un mese prima.
Attendiamo con fiducia il via libera del Consiglio regionale, con l’approvazione di questa norma si forniranno adeguati strumenti legislativi al Presidente della Regione per estendere i processi decisionali popolari incidendo, in misura nettamente minore, sulle casse regionali.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari