giovedì, Giugno 24, 2021

Strani incontri in Aeroporto


Di Fabrizio Biolé
Il MoVimento 5 Stelle mantiene le promesse e, dopo essere stati a Caselle nel maggio scorso, ci siamo tornati ieri. Da 9 giorni Calogero Valido, dipendente Aviapartner in cassa integrazione in deroga, ha iniziato lo sciopero della fame. La sua famiglia viveva fino all’autunno scorso con un monoreddito di circa 1500 euro al mese, ridotti a novembre a 700 euro.
Da fine aprile Calogero, moglie e figlia diciottenne non percepiscono assolutamente nulla. Una situazione che coinvolge altri suoi colleghi, una situazione che è stata bipartisan voluta o quantomeno negligentemente non risolta.


A fine dicembre 2009 il Consiglio Regionale del Piemonte ha deliberato all’unanimità il reintegro dei lavoratori , impegnando la Giunta Bresso a rendere esecutivo lo stesso reintegro. Inutile dire che gli Assessori hanno trascurato l’impegno e la situazione si è dunque fatta insostenibile. Mercoledì abbiamo dunque mantenuto la promessa, portando al nostra solidarietà a Calogero Valido, per analizzare, capire e cercare la possibilità di una soluzione.
La sorte ha voluto che, durante la nostra permanenza in aeroporto, si servisse dello scalo torinese, nientepopodimeno che il governatore Cota in persona. “Più facile incontrarlo a Caselle che in Consiglio Regionale…” potrà dire qualcuno. Nessuno può negare che i fatti possano supportare la tesi.
Ma vorrei andare alla sostanza dell’incontro con il signor Valido: il Presidente Cota, incuriosito dal piccolo capannello creatosi a seguito dell’affissione di uno striscione di protesta, si è intrattenuto qualche minuto con il diretto interessato e con il sottoscritto, chiedendo, valutando e promettendo un impegno diretto da parte sua e della Giunta.
Al di là della pacatezza con cui il Governatore si è approcciato alla problematica, credo e spero con ottime intenzioni, soprattutto se confrontata con la proverbiale superbia di chi l’ha preceduto a Piazza Castello, abbiamo potuto notare che la disponibilità dichiarata è stata assolutamente piena.
Musica per le orecchie di chi sta soffrendo questa situazione, musica per le orecchie del MoVimento 5 stelle e spinta, incentivo a mettere in pratica il fiato sul collo che da sempre abbiamo praticato a tutti i livelli. Ci impegniamo a tenere d’occhio il Presidente e la Giunta affinché quanto promesso da Roberto Cota venga mantenuto.

Articoli Correlati

13 Commenti

  1. Sicuramente non molto, ma per le necessità urgenti, quel fondo che avete strutturato, non potrebbe servire per dare dei piccoli aiuti a queste persone?

  2. Massima mia partecipazione, sostenuta dal fatto che anche io sono nella stessa condizione: mi chiamo Roberto, ho 45 anni, ho moglie e 2 figli a carico e sono in cassa straordinaria da 1 anno e 7 mesi.Anche io mi trovo con il reddito praticamente dimezzato, provate a tirare avanti con 800 euro al mese: E’ IMPOSSIBILE!!!Provate a questa età a trovare altro da fare, noi quarantenni siamo tra i “dimenticati”, siamo gente che ha sempre lavorato contribuendo allo sviluppo di questo stato. Ora esso, che sia governato da destra o da sinistra, ha deciso che non serviamo più. Ci stanno cancellando. Roberto Ardissone

  3. Se posso dare dei suggerimenti su come “spendere” i soldi del vostro/nostro “Fondo progetti a 5 stelle”…
    …credo sia più utile destinarne una parte a progetti di “Microcredito” o comunque ad iniziative PER creare opportunità lavorative o reinserimento di disoccupati e ex-occupati piuttosto che ad un sostegno diretto (leggasi “beneficenza” o simili) alle persone.
    In parole povere (e semplificando forse un po’ troppo, ma almeno rende l’idea): meglio aiutare chi vule aprire una panetteria, piuttosto che dargli direttamente il pane per poter mangiare.

  4. A proposito di microcredito. In Italia hanno bloccato strumenti di prestito di piccole entità (dai 5mila euro in giù) sul WEB nello stile della banca etica svedese JAK. Raccolta l’idea da una puntata di Report, sono nati due siti internet che funzionavano egregiamente.
    Si potrebbe costituire una cosa di questo tipo?
    Piccolo capitali per gente normale.
    La Banca d’Italia ha immediatamente bloccato per cavilli burocratici (dicono che questa sia la causa ufficiale), secondo molti la causa è che i gruppi bancari erano stati tagliati fuori, perché gli investitori e beneficiari erano persone normali. Questo strumento ha piena funzionalità in mezza europa, dove i progetti come questo sono già partiti da molti anni, tranne che in Italia perché bloccati dalle banche.
    E’ possibile far partire qualcosa in “vero stile banca etica”?

  5. Be’, tenete il fiato sul collo di Cota, e fate di tutto perchè vengano riammessi al lavoro. E’ vergognosa questa storia delle cooperative. Si dovrebbe vietare questo tipo di mercificazione del lavoro, vietare che una azienda lavori con le cooperative, è una truffa legalizzata.
    Solidarizzo con questi lavoratori, e fate di tutto per portare all’attenzione dell’opinione pubblico, questo grave problema del lavoro tolto ai legittimi dipendenti da queste cooperative.

  6. siamo alla fine…inutile battere chiodo.
    solo una rivoluzione ci puo far sentire di nuovo liberi. ma non capite che son tutti d’accordo ste merde..dico tutti governo, multinazionali,istituzioni,ricchi. tutti d’accordo.
    non si deve lavorare piu per ste merde..sotto costo
    per far diventare piu ricchi loro…cazzo siamo noi che ci spacchiamo la schiena,per cosa? per 3,20 l’ora!
    si perche’ adesso con sti contratti di merda che fanno grazie ai sindacati i giovani sono costretti ha lavorare per certe cifre!.statevene a casa risparmiate
    non potete sottomettervi a queste ingiurie schifose.
    dobbiamo scendere in piazza..lo dico a tutti i giovani d’italia scendete in piazza facciamoci sentire a modo nostro..buttiamoli fuori dall’italia
    sti schifosi,avidi,ipocriti,falsi come giuda.
    dobbiamo dire bastaaa.

  7. ottimo colpo di Fabrizio. speriamo che Cota, che mi sembrava francamente caduto dalle nuvole – ma parla con i suoi Assessori? – faccia qualcosa, ma ne dubito…abbiamo fatto una commissione congiunta 2 e 3 e non è uscito nulla…

  8. ma non lo vedete.che pur di farsi notare si rende ridicolo davanti alla telecamera..con la sua telefonata in ufficio..facendo vedere e credere ai quei poveri cristi
    la falsita’ pur di farsi apprezzare dai cittadini che lo guardano facendo credere che lui possa far qualcosa..vergognoso questa si chiama:publicita’mediatica, questa e la classe di berlusconi per ingannare il popolo italiano.
    svegliaaa…..vorrei dire a davide bono che sei nella morsa del ragno puoi girare la minestra come vuoi ma resti sempre li..loro ti faranno girare intorno alla ragnatela senza mai risolvere i problemi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari