lunedì, Maggio 16, 2022

SACCO (M5S): “PIANO ENERGETICO AMBIENTALE REGIONALE, UN DOCUMENTO SENZA AMBIZIONE. NECESSARIO ACCOMPAGNARE LE IMPRESE NELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA AUMENTANDO GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI”


Il Piano energetico ambientale regionale discusso oggi in Consiglio regionale manca di ambizione e non presenta soluzioni ben definite o linee d’intervento per fronteggiare i futuri fabbisogni energetici.
Eppure l’obiettivo dovrebbe essere semplice e chiaro a tutti: essere più autonomi possibile e nel più breve tempo possibile. Questa è la direzione da seguire, a maggior ragione con i venti di guerra che infuriano in Europa.
Il Piano dovrebbe quindi spingere l’acceleratore sulle fonti rinnovabili, sono ancora troppi infatti i siti produttivi della nostra regione privi di impianti fotovoltaici. E’ noto che il problema di molte energie rinnovabili riguarda la loro intermittenza, non essendo sempre disponibili.
Per questo motivo risulta di fondamentale importanza lo stoccaggio, in modo da immagazzinare energia in vista dei periodi di carenza. Il Piano regionale (PEAR) cita l’idrogeno verde, una soluzione interessante su cui investire, ma per rendere tutto questo competitivo, nell’attesa delle riduzioni di costi legate all’efficientamento dei processi, è prioritario investire per aumentare la potenza installata. Il fotovoltaico rappresenta una soluzione sia sul breve che sul medio termine per ridurre notevolmente la dipendenza energetica da altre fonti.
Esistono diverse opportunità, dalle detrazioni fiscali per i privati al superammortamento del 130% per le imprese, fino ad arrivare alle comunità energetiche (proprio in Piemonte, a Magliano Alpi si trova la prima realizzata in Italia). I tempi di rientro per i privati sono, con i costi attuali dell’energia, stimabili in 3-4 anni e con la possibilità di avere energia gratuita per i decenni successivi. Taluni pannelli fotovoltaici inoltre, sono garantiti 40 anni. Senza la diffusione massiva di tali impianti sarà antieconomica la produzione di idrogeno e la transizione all’energia verde continuerà ad essere un miraggio per la nostra regione e le sue imprese.
Sean Sacco, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari