lunedì, Maggio 16, 2022

DISABATO (M5S): “CINGHIALI, LA REGIONE HA FALLITO. BASTA REGALI ALLA LOBBY DEI CACCIATORI, SI SEGUANO LE INDICAZIONI DI AGRICOLTORI E AMBIENTALISTI”

Peste suina e proliferazione degli ungulati in tutto il Piemonte, la Giunta preferisce addossare le colpe alle leggi ed alle realtà ambientaliste piuttosto che prendersi le proprie responsabilità ed intervenire in maniera efficace.
La Giunta continua a demandare la soluzione alle lobbies venatorie, che hanno come unico interesse quello di continuare a cacciare. Lo dice chiaramente anche il mondo associativo, composto da agricoltori ed ambientalisti, riunitosi nel COAARP (Comitato Amici degli Ambienti Rurali Piemontesi) che insieme al Tavolo animali ed Ambiente, in un recente accordo, ha messo in luce la necessità di sottrarre la gestione dei cinghiali al mondo venatorio.
La situazione è ormai fuori controllo, sia sul fronte della peste suina che continua a diffondersi e sia per la presenza dei cinghiali in ogni provincia piemontese. La Giunta regionale non può continuare a fare propaganda senza mettere in campo azioni concrete, è necessario semplicemente rispettare quanto previsto dalla legge regionale 157/1992 che antepone gli interventi ecologici a quelli cruenti affidando il contenimento della fauna alle istituzioni, non alle lobbies delle doppiette. Così abbiamo sempre richiesto in Consiglio regionale.

Sarah Disabato, Consigliera regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari