lunedì, Ottobre 25, 2021

SACCO – MARTINETTI (M5S): “FINPIEMONTE, GRAVE RIDURRE LE GARANZIE SU TRASPARENZA E CONTROLLO. INACCETTABILE COLPO DI SPUGNA DI RICCA SUL CDA”

Finpiemonte è il principale braccio operativo della Regione Piemonte, la cassaforte del nostro ente, uno strumento essenziale a supporto delle imprese. La composizione della governance è di fondamentale importanza per garantire trasparenza nei confronti dei cittadini e del mondo imprenditoriale. Consideriamo grave, quindi, la decisione della Giunta di ridurre il numero di componenti del Consiglio d’amministrazione di Finpiemonte da cinque a tre.

Meno rappresentanza nel board è sinonimo di minor trasparenza e minore controllo sulle importanti scelte adottate. Di tutto c’era bisogno, tranne che di questo colpo di spugna. A poco serve, in questo caso, la retorica sul taglio delle poltrone, quando le consulenze esterne superano di gran lunga i costi di due posti nel Consiglio d’amministrazione.

Finpiemonte è storicamente al centro di cronache giudiziarie che hanno portato, in alcuni casi, a condanne. Scandali ed inchieste che hanno attraversato, senza distinzione, le amministrazioni di centrodestra e centrosinistra in Regione Piemonte. In quest’ultimo mandato non sono mancate le attenzioni della Corte dei Conti, sulle consulenze esterne che si sommano al tira e molla sulle dimissioni del direttore generale.

Se il centrodestra non ha fiducia nei vertici della società, o non riesce ad avere un confronto proficuo, non può pensare di risolvere la questione tagliando sulle garanzie di trasparenza e controllo.

Sean Sacco, Capogruppo regionale M5S Piemonte
Ivano Martinetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari