• domenica , 31 Maggio 2020

Frediani (M5S): cassa integrazione in ritardo, Chiorino chieda scusa ai lavoratori Piemontesi

Arriva l’anticipo della Cassa integrazione, ma la Regione ha enormi responsabilità per i lunghi ritardi. Due mesi per presentare le domande e siglare un accordo con le banche sono troppi in tempi normali, figurarsi in piena crisi Covid. L’assessore Chiorino chieda scusa alle migliaia di lavoratori piemontesi che, in questo momento difficile, hanno dovuto aspettare le lungaggini della Regione Piemonte.

Come riferito dalle principali sigle sindacali, i ritardi sono figli “della cattiva macchina organizzativa della stessa Regione”. Una macchina spacciata per Ferrari nelle conferenze stampa della Giunta, ma che in realtà è un vecchio catorcio che fa acqua da tutte le parti.

Per quale motivo la Regione Piemonte non ha presentato in tempo utile le domande di Cassa integrazione? A questo interrogativo la Giunta ha il dovere di dare una risposta alle migliaia di lavoratori piemontesi che, in questi due mesi, hanno dovuto fare i conti con una situazione delicata e con la mancanza di liquidità.

Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

Post correlati