• venerdì , 30 Ottobre 2020
Ultime Notizie

Frediani (M5S): Fermare subito il Tav e ridistrubuire fondi per sanità, sviluppo sostenibile e famiglie in difficoltà. Opzione indicata dal M5S unica via per la ricostruzione dell’Italia nel post-emergenza”

Sospendere subito la Torino-Lione e ridestinare i 900 milioni di euro immediatamente spendibili per la sanità italiana, per le opere realmente utili e per le famiglie in difficoltà. L’opzione indicata dai portavoce del Movimento 5 Stelle è l’unico atto di buon senso percorribile in questo momento di emergenza sanitaria globale.

La Torino-Lione è un’opera inutile, dannosa ed insostenibile e potrebbe venire completata solo dopo il 2050. Per questa ragione far leva sulla clausola che permette di sospendere e risolvere gli accordi bilaterali potrebbe essere l’unica via di uscita per recuperare i fondi e risollevare l’Italia anche quando l’emergenza sanitaria sarà alle spalle ma dovremmo vedercela con una crisi economica devastante.

L’emergenza di questi giorni ha spinto molti cittadini a donare risorse per l’emergenza sanitaria, compiendo grandi atti di generosità.  Perché dovremmo ancora accettare che i nostri fondi pubblici siano impiegati nella devastazione dell’ambiente per realizzare un’opera inutile, quando tutti abbiamo ben chiare le vere priorità? Purtroppo la lobby degli affari che si concentra intorno al TAV non si ferma neanche di fronte all’evidenza e sarebbe disposta a tutto pur di portare avanti gli interessi di pochi a scapito di tutta la collettività.

Eppure questa devastante emergenza ha messo in evidenza le gravi carenze del nostro sistema, le falle di una dottrina economica incardinata sulla crescita insostenibile e sulla depredazione dell’ambiente, i ritardi e le debolezze della nostra politica. Oggi emerge come mai era successo prima l’importanza di ripensare le priorità, dando alla salute e alla sanità pubblica un ruolo di primissimo piano. Abbiamo bisogno di ridistribuire le risorse dove servono davvero: ricerca scientifica, tutela dell’ambiente, lotta alla povertà e all’emarginazione sociale. Altro che decrescita felice. Fermare il TAV è una delle poche opzioni che ci rimangono per far ripartire il paese nella giusta direzione.

Francesca Frediani, Capogruppo M5S Piemonte

Post correlati