• martedì , 14 Luglio 2020
Ultime Notizie

ENNESIMO CASO DI AGGRESSIONE DEL PERSONALE IMPEGNATO NELL’ASSISTENZA SANITARIA. LA REGIONE TEMPOREGGIA, L’ASL CITTA’ DI TORINO ANCORA IN RITARDO


Dopo l’ennesimo caso di aggressione al personale impegnato nell’attività sanitaria ambulatoriale è necessario prendere provvedimenti immediati per garantire una maggiore sicurezza per tutelare i medici del Servizio di Continuità Assistenziale.

Lo abbiamo ribadito oggi in Aula di Consiglio Regionale ricordando quanto già richiesto alla giunta nei mesi scorsi. Il temporeggiamento di Saitta rivela una certa latitanza dell’amministrazione Chiamparino nel fronteggiare una problematica che nel corso degli anni è diventata emergenza.

In questo quadro critico emerge il ritardo dell’ASL Città di Torino a predisporre tutti gli interventi di cui fa cenno l’assessore Saitta. Postazione e ambulatori situati in strutture presidiate h24, sistemi di video sorveglianza e procedure di allerta con numerazione dedicata di emergenza sono provvedimenti che auspichiamo da tempo ma ancora sono da attuarsi.

Davide Bono, Consigliere Regionale M5S Piemonte
Vicepresidente Commissione Sanità Regione Piemonte

Post correlati