• martedì , 22 Settembre 2020
Ultime Notizie

PROPOSTA DI LEGGE PER RIAPRIRE LE LINEE FERROVIARIE SOSPESE IN PIEMONTE. DOPO COTA E CHIAMPARINO, VERSO UN PIEMONTE CARBON FREE NEL TRASPORTO PERSONE E MERCI

Depositata oggi in Consiglio regionale la proposta di legge, a prima firma Valetti, “Disposizioni per la tutela, la valorizzazione e il pieno impiego della rete ferroviaria regionale”. Un intervento mirato alla riapertura di numerose linee sospese in Piemonte (il 25% della rete regionale è stato privato di servizi passeggeri nel biennio 2012-2013, sotto la giunta Cota).

E’ necessario tornare a guardare alle nostre ferrovie come una struttura strategica per il Piemonte. Non pensiamo solo al doveroso trasporto per i pendolari, ma anche al loro utilizzo a tutto tondo dal punto di vista turistico e per il trasporto merci (Italia maglia nera con oltre il 95% delle merci spostate su gomma in controtendenza con il resto d’europa). Abbiamo straordinarie eccellenze piemontese nel campo vitivinicolo, alimentare e manufatturiero che devono poter accedere a trasporti su treno in modo semplice ed economico. Per funzionare bene la rete ferroviaria deve essere perfettamente integrata con le altre modalità di trasporto, in ottica di una completa de-carbonizzazione del settore. Su questi obiettivi rinnoviamo i nostri impegni ad ogni livello, da Torino a Roma.

Partendo da questi presupposti auspichiamo in un proficuo dialogo con le altre forze politiche affinché i contenuti di questa proposta di legge possano tradursi in fatti concreti.

Federico Valetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

Vicepresidente Commissione regionale Trasporti

Post correlati