• giovedì , 3 Dicembre 2020
Ultime Notizie

CANONI IDRICI, LA REGIONE PRENDE IN GIRO IL VCO ED OTTIENE UNA DIFFIDA. INTERVENIRE SUBITO SUL BILANCIO

Canoni idrici destinati alla provincia del VCO, la Regione prende in giro un intero territorio. Chiamparino e Reschigna hanno inserito nel bilancio di previsione uno stanziamento di soli 2,5 milioni per la specificità montana della provincia e le funzioni aggiuntive, zero euro dei canoni idrici. Così la Provincia si è vista costretta a procedere con le carte bollate attraverso una formale diffida. Non si doveva arrivare a questo punto, a maggior ragione se lo stesso Consiglio regionale si è espresso in tal senso con l’approvazione di un ordine del giorno a 5 Stelle, a prima firma Gianpaolo Andrissi e Davide Bono, che prevedeva la destinazione del 100% dei canoni idrici alla provincia del Verbano Cusio Ossola (circa 17 milioni). Reschigna invece si limita a fare l’elemosina.

La specificità montana del VCO deve essere riconosciuta con atti concreti, e la concessione dei canoni idrici è uno di questi. Prendere in giro istituzioni e cittadini promettendo interventi senza attuarli, come sta facendo il Partito Democratico in Regione Piemonte, avrà come unico effetto quello di sostenere le spinte verso la Lombardia.

Chiederemo quanto prima all’assessore al Bilancio Reschigna di rispettare le scelte del Consiglio regionale e procedere subito alle opportune modifiche sul bilancio di previsione.

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte

Davide Bono, Consigliere regionale M5S Piemonte

Post correlati