mercoledì, Maggio 29, 2024

GRUPPO M5S PIEMONTE: “LEGGE ELETTORALE, SI’ ALLA DOPPIA PREFERENZA DI GENERE E NO ALL’AUMENTO DELLE POLTRONE. SIAMO PRONTI A FARE LE BARRICATE” 

elezioni regionali legge elettorale

Per il Consiglio regionale saranno giorni di fuoco. Il Movimento 5 Stelle ha già pronti centinaia di emendamenti contro la pessima legge elettorale avanzata dal Centrodestra e l’altrettanto pessima proposta di modifica dello Statuto regionale. Per quanto riguarda la prima questione, è fondamentale che venga inserita la doppia preferenza di genere. Il Piemonte, al momento,  è l’unica Regione a statuto ordinario priva di una legge elettorale che tuteli le pari opportunità. La doppia preferenza di genere darebbe la possibilità ai cittadini di esprimere due preferenze di voto, una per i candidati di sesso maschile ed una per le candidate di sesso femminile. Una conquista di civiltà fondamentale per garantire pari condizioni di accesso tra donne e uomini alle cariche elettive regionali. 

Come se non bastasse, la Giunta Cirio sta continuando a lavorare per incrementare i costi della politica ed il numero delle poltrone. Con la modifica dello Statuto il Centrodestra punta ad istituire le figure dei sottosegretari, ben 4, che si aggiungono agli 8 consiglieri supplenti previsti dalla nuova legge elettorale. Una spesa che graverebbe sulle tasche dei cittadini per una cifra tra i 7 e i 10 milioni di euro, contando i costi per lo staff e per il funzionamento dei gruppi. 

La posizione del Movimento 5 Stelle è chiarissima: sì alla doppia preferenza di genere e no all’aumento delle poltrone. Due questioni fondamentali sulle quali siamo pronti a fare le barricate.

Sarah Disabato, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Ivano Martinetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

Sean Sacco, Consigliere regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari