mercoledì, Settembre 22, 2021

MARTINETTI (M5S): “FINPIEMONTE, RIDUZIONE COMPONENTI CDA EVIDENZIA INCAPACITA’ DELLA GIUNTA A DIALOGARE CON LA SOCIETA’. A PAGARE IL CONTO SARANNO LE IMPRESE PIEMONTESI”

Perché la Giunta regionale ha scelto di ridurre i componenti del Consiglio d’amministrazione di Finpiemonte? Sono ragioni di natura tecnico – giuridiche, oppure politiche? A giudicare dalla risposta fornita dall’assessore Ricca, si direbbe che i motivi riguardano l’incapacità della Giunta a gestire i rapporti con la società.
L’esponente della Giunta Cirio fa riferimento a non meglio precisate motivazioni tese a “fronteggiare problematiche societarie” e mirate al “rafforzamento del controllo sulla società”. Se la Giunta non ha fiducia nei vertici della società, nominati proprio da questo esecutivo, oppure non riesce ad instaurare un confronto proficuo, la soluzione non può essere un taglio sulle garanzie di trasparenza e controllo rappresentate dalla composizione del board. A togliere il disturbo dovrebbe essere semmai l’assessore con delega alle Partecipazioni, inadatto ad avviare un lavoro efficace con il principale braccio operativo della Regione Piemonte.
A poco serve, in questo caso, rispolverare la retorica sul taglio dei costi, quando le consulenze esterne superano di gran lunga le spese di due posti nel Consiglio d’amministrazione che garantiscono controllo e trasparenza su una società fondamentale per il Piemonte e le sue imprese.
Ivano Martinetti, Consigliere regionale M5S Piemonte

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popolari