• martedì , 22 Settembre 2020
Ultime Notizie

Sacco (M5S): Solvay, la Regione prenda una posizione sul cC604 fissando i limiti consentiti. Imbarazzante il mutismo della giunta

La Giunta regionale prenda una posizione chiara e netta sul cC6O4 introducendo le limitazioni per il Piemonte. Sulla vicenda Solvay di Spinetta Marengo (AL) invece assistiamo al mutismo della Giunta Cirio e dell’assessore all’Ambiente Marnati. Sempre pronti a rivendicare autonomia e poteri più o meno speciali ma inadeguati ad esercitare quelli già propri della Regione. Troppo comodo non muovere un dito e tirare in ballo il Governo nazionale, questa è l’occasione utile per dimostrare la necessità di maggiore autonomia. Cirio e Marnati prendano coraggio ed affrontino la questione.

A Spinetta Marengo le preoccupazioni dei cittadini sono sempre maggiori. Dalle relazioni ARPA e dai monitoraggi effettuati nel 2019, si evidenzia la presenza di cC6O4 in concentrazione elevate in alcune aree dello stabilimento e in concentrazioni variabili principalmente nella falda superficiale delle aree esterne allo stabilimento, tanto da presumere l’inadeguatezza della barriera idraulica in condizioni di innalzamento della falda.

Il cC6O4 è stato rilevato anche negli scarichi di reflui. Insomma, è stato rinvenuto ovunque, nonostante ad oggi la produzione sia stata solo sperimentale. Nella seconda Conferenza dei Servizi si è cercato di venire incontro alle esigenze di Solvay , ARPA ha proposto di fissare valori limite per scarichi in acque superficiali a scalare, ovvero più alti nei primi mesi fino ad arrivare ai valori fissati per altri PFAS simili, al fine di permettere gli adeguamenti necessari. Cosa aspettano quindi Cirio e Marnati ad intervenire?

Sean Sacco, Consigliere regionale M5S Piemonte

Post correlati