• domenica , 31 Maggio 2020

Disabato – Sacco (M5S): escluse dai bonus troppe categorie del commercio e dell’artigianato. Lavoriamo per estendere la platea dei beneficiari

I bonus del “Riparti Piemonte” escludono troppe categorie dell’artigianato e del commercio. Non è per nulla chiaro il criterio adottato dalla Giunta regionale: perché ad alcuni lavoratori viene concesso un bonus diretto a fondo perduto e ad altri no?

L’elenco di chi resterà a bocca asciutta è molto lungo, citiamo qualche esempio: fotografi, ottici, agenzie di viaggio, tatuatori, piercer e molti altri. Loro dovranno chiedere i contributi attraverso i bandi, con procedure più complesse e tempi nettamente più lunghi. Questi due pesi e due misure sono inaccettabili.

La maggioranza ne dovrà rendere conto in Commissione regionale dove, da parte nostra, presenteremo adeguate proposte per estendere la platea dei beneficiari dei bonus diretti. In questo momento così delicato pensiamo sia inaccettabile, da parte della Regione Piemonte, fare “figli e figliastri” tra i lavoratori. Lo slogan scelto da Cirio “La Garanzia sei tu” vale solo per qualcuno. Presenteremo una lunga serie di emendamenti affinché tutte le categorie vengano considerate allo stesso modo.

Sarah Disabato, Consigliere regionale M5S Piemonte
Sean Sacco, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Post correlati