• domenica , 31 Maggio 2020

Frediani (M5S): Scarso supporto per gli operatori sanitari e per chi non può affrontare i rischi di un isolamento presso il proprio domicilio

Oggi in Consiglio regionale abbiamo avuto la triste conferma che la Regione praticamente non ha adottato alcun piano di supporto logistico a vantaggio degli operatori sanitari e di chi non poteva affrontare l’isolamento presso il proprio domicilio senza far correre rischi ai propri cari.

La Circolare del Ministero della Salute sulle linee guida organizzative dei servizi ospedalieri e territoriali prevede il contenimento del contagio per chi non può affrontare l’isolamento presso il proprio domicilio attraverso una gestione per coorti presso strutture residenziali e/o alberghiere. Allo stesso modo la Circolare prevede che tali strutture possono essere rivolte al personale sanitario e socio-sanitario maggiormente esposto, ai fini di tutelare i medesimi e i rispettivi nuclei familiari.

Nella risposta al question time che ho depositato non solo si certifica che un solo albergo (BLU HOTEL) è stato attivato per il servizio di accoglienza residenziale per fronteggiare l’emergenza epidemiologica – senza per altro capire per quante persone e per quanto tempo – ma si precisa che solo con una nota della struttura commissariale del 15 aprile viene comunicato alle aziende sanitarie che potranno espletare procedure di acquisizione.
Per fare un paragone con altre realtà, mentre in Piemonte non si capisce quanti siano gli operatori ospiti di Hotel, nella sola Reggio Emilia il numero è di 130 e l’Azienda sanitaria del territorio cerca altri alberghi.
Un altro infelice record da collezionare.

Francesca Frediani, Capogruppo M5S Piemonte

Ufficio Stampa
MoVimento 5 Stelle
347 4575827

Post correlati