• venerdì , 29 Maggio 2020

VICINI AI 200 LAVORATORI COMDATA IN SCIOPERO. IL CASO E’ IN PARLAMENTO MA ANCHE LA REGIONE FACCIA LA SUA PARTE

Siamo vicini ai 200 lavoratori Comdata che hanno proclamato uno sciopero per oggi venerdì 21 dicembre a seguito dell’annuncio da parte dell’azienda di voler utilizzare la procedura di solidarietà. Opzione che potrebbe preannunciare un esubero dei dipendenti.

Già nel febbraio scorso infatti erano stati lasciati a casa circa 300 dipendenti in somministrazione.

Ora, l’incontro di inizio settimana  con i sindacati, ha confermato questa tendenza: esuberi per 180 e i 200 lavoratori e un contestuale ricorso alla solidarietà con variazioni a seconda dell’andamento delle commesse.
E’ necessario scongiurare la procedura di licenziamento collettivo per 200 persone avviata dall’azienda.

Il caso è stato portato in Parlamento con l’approvazione di una Risoluzione che impegna il Governo a lavorare per il mantenimento dei livelli occupazionali in tutte le sedi italiane della multinazionale. Ma come già ribadito, invitiamo anche la Regione Piemonte a fare la propria parte richiamando l’azienda alle proprie responsabilità a tutela degli interessi non solo dei lavoratori ma di tutto il tessuto produttivo piemontese.

Giorgio Bertola, candidato Presidente M5S Piemonte

Post correlati