• mercoledì , 12 Agosto 2020
Ultime Notizie

GRUPPO M5S: “DOPO GLI 11 MILIONI SPARITI DA FINPIEMONTE LA GIUNTA DICE NO AL SOSTEGNO DELL’ECONOMIA GREEN IN PIEMONTE”

Tornano alle imprese piemontesi i 200 milioni di euro che Chiamparino voleva usare per fare di Finpiemonte una banca. Non è certo un regalo del PD al tessuto produttivo del Piemonte, ma la restituzione di quanto dovuto.

Una marcia indietro diretta conseguenza del fallimento di Chiamparino e Reschigna: volevano una nuova Banca ma non si sono accorti che un loro uomo faceva sparire 11 milioni di euro dalle casse di Finpiemonte. Toccherà alla magistratura fare piena luce su questa torbida vicenda, ma non c’è dubbio che le responsabilità politiche siano tutte del PD e di Chiamparino. 

Dopo una figuraccia del genere, che ha paralizzato per mesi Finpiemonte e migliaia di imprese, il Partito Democratico ha persino negato il confronto sulla destinazione dei 200 milioni. Bocciate tutte le nostre proposte per sostenere l’economia green in Piemonte. Respinto l’emendamento a 5 stelle che prevedeva più fondi agli artigiani che intendono cambiare mezzo per evitare i blocchi anti smog.

Dalla Giunta è arrivato un secco NO anche all’ordine del giorno, primo firmatario Giorgio Bertola, per privilegiare l’accesso ai fondi alle imprese che si occupano di sviluppo, installazione di energie rinnovabili, di riduzione dei consumi energetici, riciclo, riuso e riprogettazione ed aziende inserite nel contesto dell’economia circolare. Stessa sorte è toccata all’odg di Federico Valetti per vincolare gli incentivi a mezzi non diesel e introdurre criteri di progressività in base alle emissioni. 

Recepiti ma solo in parte anche gli atti d’indirizzo di Davide Bono per sostenere l’ecoturismo e di Francesca Frediani per sostenere la diffusione delle imprese benefit. Una forma giuridica di impresa, prevista dal 2011, che prevede per statuto un impatto positivo su tutte le persone coinvolte dall’attività aziendale e sull’ambiente. Un tema che andrebbe sviluppato ma fino ad oggi ignorato dalla Giunta in ogni atto. 

Gruppo regionale M5S Piemont

Post correlati