EDILIZIA SANITARIA, OSPEDALI DI CARTA E NUOVI DEBITI PER I PIEMONTESI. I SOLDI NON CI SONO MA SAITTA NON LO AMMETTE