• venerdì , 14 Agosto 2020
Ultime Notizie

Bertola (M5S): poco ambiente e poca economia circolare per far ripartire il Piemonte. Slancio verso il passato rischioso per territorio e paesaggio

C’è poco ambiente e poca economia circolare nel Riparti Piemonte della giunta Cirio. Nei 200 milioni messi a disposizione dalla regione per la gestione dell’emergenza non c’è nulla che lasci intendere uno slancio verso un’economia più sostenibile. I 44 milioni sbandierati dall’assessore Marnati sono tutti finanziamenti già previsti a bilancio,  tra fondi europei (per la maggior parte) e soldi regionali. Anche i 6.9 milioni per l’efficientamento energetico si riferiscono alla legge regionale 7 del 2018. Snobbato anche il settore agroambientale a cui vengono destinati solamente 600.000 euro. Tutti gli altri movimenti saranno frutto di spostamenti di capitale all’interno del Programma di Sviluppo Rurale (PSR).
E’ insomma un Riparti Piemonte che guarda al passato, ad un’Italia post bellica e rurale che pensava di poter ripartire dall’edilizia. Ora la massima semplificazione dell’iter amministrativo e la riduzione di oneri e adempimenti in materia di urbanistica e di tutela del paesaggio rischiano di accelerare solo cementificazione e sfruttamento del suolo.

Eppure la gestione della  fase post-emergenziale  da un punto di vista climatico e ambientale è alla fase cruciale. Questa battuta d’arresto globale dovrebbe essere – come sostiene una buona parte della comunità scientifica – un’occasione per ripensare le strategie economiche in una chiave più sostenibile e low carbon ma a conti fatti il rischio che questa pandemia possa trasformarsi in una debacle delle politiche per il clima è concreto.  La terra è tornata a respirare ma si tratta soltanto di una fase temporanea. Ciò che preoccupa è che le tematiche ambientali, davanti a un’urgenza di recuperare i danni economici provocati dalla catastrofe, possano essere messe in secondo piano determinando conseguenze ancora più devastanti.

Giorgio Bertola, Consigliere Regionale M5S Piemonte

Post correlati