• sabato , 5 Dicembre 2020
Ultime Notizie

MERCATONE, FREDIANI (M5S): “LAVORATORI IN ESUBERO, MANCA LA FIRMA SULL’ACCORDO. LA REGIONE INTERVENGA SUBITO”

Mercatone Uno, con quali tempi e modi verranno ricollocati i lavoratori? E’ quanto abbiamo chiesto oggi in Consiglio regionale alla Giunta.

Per quanto riguarda i punti vendita piemontesi sono stati interamente acquisiti dalla società Shernon di Milano, costituita da un gruppo di imprenditori italiani e stranieri attivi nel settore della distribuzione dei mobili. Sarà quindi garantita la continuità per almeno un biennio ai punti vendita piemontesi ex Mercatone: Mappano e Beinasco (TO), Villafranca d’Asti (AT), Gravellona Toce e Crevoladossola (VCO), Caltinaga, Trecate, Pombia e Romagnano Sesia (NO).

I lavoratori non compresi nel trasferimento saranno ricollocati in Cassa integrazione straordinaria fino al 13 gennaio 2019. Per i lavoratori in esubero, 61 piemontesi, è stato aperto un tavolo a livello nazionale con sindacati ed Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro). L’Agenzia si occuperà di anticipare l’assegno di ricollocazione per i lavoratori in esubero, che nella nostra regione sono 61 e la Regione Piemonte ha dato disponibilità a mettere a disposizione le proprie misure di politiche attive per il lavoro ed integrazione dell’assegno di ricollocazione. Tuttavia l’accordo non è ancora stato sottoscritto. Chiediamo alla Giunta di sollecitare subito la firma da parte di tutti i soggetti coinvolti.

Continueremo a tenere alta l’attenzione sul destino dei lavoratori ex Mercatone finché non si arriverà alla stipula dell’accordo nazionale e finché tutti i lavoratori non saranno ricollocati.

Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

Post correlati