MIGRANTI, DA CHIAMPARINO NESSUNA LEZIONE DI DEMOCRAZIA