• venerdì , 29 Maggio 2020

DIGA VALSESSERA, ANDRISSI – BONO (M5S): “STOP ALLE MANCE PROMESSE AL TERRITORIO DAL CONSORZIO BARAGGIA. SI’ A PROGETTI PER IL TURISMO SOSTENIBILE”

I tempi stringono per il cantiere di una maxi diga in Valsessera ed il consorzio Baraggia, promotore del folle progetto, è impegnato in questi giorni nella promessa di “mancette” alle amministrazioni locali. Pressioni indegne e sui cittadini arrivando addirittura a ipotizzare non meglio precisate “compensazioni ambientali” per quegli Enti che acconsentiranno allo scempio del territorio.

Se i lavori non partiranno entro i termini di legge, con il via libera degli enti locali, l’intero progetto dovrà essere di nuovo sottoposto a valutazione nazionale da parte del Ministero dell’Ambiente.

Il Movimento 5 Stelle fin dall’inizio, insieme al comitato locale Custodiamo la Valsessera, ha contestato il progetto portando in Consiglio regionale la voce del territorio. Anche in questo caso ribadiamo il nostro no ad un’opera devastante per un territorio che potrebbe scommettere in futuro sul turismo sostenibile e sulla produzione di tipicità locali.

Invece di promettere “mancette” invitiamo il consorzio irriguo Baraggia a incontrare pubblicamente i cittadini contrari al progetto al fine di trovare alternative, ricordando che già in Consiglio regionale il progetto è stato giudicato negativamente con l’approvazione bipartisan di una mozione a 5 Stelle.

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte
Davide Bono, Consigliere regionale M5S Piemonte

Post correlati