• martedì , 14 Luglio 2020
Ultime Notizie

Spezzare il legame tra politica e malaffare non è utopia per M5S

*Spezzare il legame tra politica e malaffare non è utopia per M5S* Lo ripetiamo da sempre e i fatti ci danno puntualmente ragione: le grandi opere e i grandi eventi sono sì una grande occasione, ma solamente per chi vuole arricchirsi ed arricchire i propri “amici”. Primo Greganti, già recluso per 3 anni ai tempi di Tangentopoli per fatti relativi agli appalti dell’ipermercato Le Gru, è finito in manette oggi, insieme ad Angelo Paris, direttore della pianificazione acquisti della Expo 2015, con pesanti accuse relative alla gestione di appalti e tangenti, alcuni dei quali relativi all’Expo 2015, per cui avrebbe “protetto imprese riconducibili a tutti gli schieramenti politici”. L’abbiamo visto poco tempo fa, il compagno G, in occasione di una manifestazione a sostegno del candidato Presidente del PD Sergio Chiamparino. Insomma, certi personaggi, nonostante le condanne, fanno fatica ad abbandonare la scena politica, lavorano magari nell’ombra per un certo periodo ma prima o poi il loro nome riaffiora nelle cronache giudiziarie. Ironia della sorte, la ‘sede sociale’ dell’associazione per delinquere smantellata era un’associazione culturale intitolata a Tommaso Moro, autore di ‘Utopia’: spezzare il legame tra malaffare, corruzione e politica è veramente un’utopia? Noi crediamo di no e siamo qui proprio perchè diventi realtà. Davide Bono Candidato presidente M5S Regione Piemonte — Ufficio Stampa gruppo consiliare regionale MoVimento 5 Stelle 347-1498358

Post correlati

Commenti chiusi.