• giovedì , 29 Ottobre 2020
Ultime Notizie

A Torino il PD dà il peggio

*A Torino il PD dà il peggio* Dopo l’arresto di Primo Greganti, tesserato 2012 e 2013 nel PD di Torino, emerge chiaramente un filone di continuità del partito piemontese con il vecchio PCI travolto da Tangentopoli. Dal vecchio PCI, infatti, provengono i maggiori esponenti del partito, a partire dal sindaco Fassino, il segretario torinese Morri e Chiamparino. Ma non finisce qui, il nuovo segretario regionale Gariglio, alla faccia della discontinuità renziana, ha ben pensato di affidare *un ruolo ufficiale in segreteria** regionale* anche a Giancarlo Quagliotti, compagno di sventure giudiziarie proprio di Greganti, entrambi condannati per la tangente del depuratore. Ormai è evidente, Renzi o non Renzi, il PD, a Torino e in Piemonte, dà il peggio. Non sarà certo la “sospensione in via cautelare” di Greganti dal Pd ad “invertire la rotta” del malaffare tra politica, opere pubbliche e criminalità. Il rinnovamento del PD è finto come una banconota da 80 euro. Come possono, infatti, portare cambiamento politici di professione da 40 anni come Quagliotti, Fassino e Chiamparino? Davide Bono Candidato Presidente M5S Regione Piemonte — Ufficio Stampa gruppo consiliare regionale MoVimento 5 Stelle 347-1498358

Post correlati

Commenti chiusi.