• martedì , 27 Ottobre 2020
Ultime Notizie

inaccettabile questa fuga in avanti di Ghiglia

*Csi: inaccettabile questa fuga in avanti di Ghiglia* Ghiglia si rassegni: non sarà lui a dare il colpo di grazia al Csi. Non è accettabile che una Giunta ormai illegittima, come da sentenza del TAR, confermata dal Consiglio di Stato, si appronti a varare, tramite una delibera di Giunta, non validata dal voto in Aula, una modifica sostanziale dell’assetto societario del Consorzio informatico piemontese, per di più non urgente né indifferibile. Basta alle strumentalizzazioni e ai ricatti di non affidare le commesse al CSI, in particolar modo quelle sanitarie, senza prima una vendita ai privati della parte aziendale che produce “software”. In questi quattro anni, né, a dire il vero, nei cinque precedenti, si è riusciti ad avere una gestione unitaria dell’informatica sanitaria, comportando un costo diretto ed indiretto notevolissimo per la Sanità e la Regione tutta. Non cambierebbe quindi nulla con l’esternalizzazione della factory. Serve una classe dirigente nuova, anche e soprattutto, nelle ASR, che voglia e possa compiere scelte libere ed indipendenti. Si può anche non mirare ad un unico software informatico, ma ad una serie di software, intercomunicabili tra loro, oppure a programmi che già esistono e sono in uso nelle ASR piemontesi per la digitalizzazione e la conservazione sostitutiva dei risultati delle analisi, della cartella clinica e la gestione di qualsiasi dato con standardizzazione in qualsiasi formato, i quali potrebbero portare, a costo praticamente zero, a risparmiare almeno 100 milioni di € l’anno. Se Ghiglia dovesse varare questa delibera, la stessa sarà prontamente oggetto di impugnazione in quanto non improrogabile né urgente. Davide Bono MoVimento 5 Stelle Piemonte — Ufficio Stampa gruppo consiliare regionale MoVimento 5 Stelle 347-1498358

Post correlati

Commenti chiusi.