Sanità, Sacco – Frediani (M5S): “Vaccini antinfluenzali, Piemonte a secco. Come si intende rimediare adesso?”

Vaccino antinfluenzale, Piemonte a secco. Ecco l’ennesimo fallimento della Giunta Cirio. Mancano all’appello 300 mila vaccini e siamo già a metà dicembre.

Altre regioni si sono attivate per tempo, non hanno trascorso l’estate a fare annunci e polemiche con il Governo, ma hanno predisposto velocemente gare per l’approvvigionamento dei vaccini.

Il Piemonte, con il presidente Cirio e la sua Giunta sgangherata, ha invece interpretato il ruolo della cicala che canta d’estate ma se la passa male d’inverno. A pagarne le conseguenze, però, non saranno i responsabili di questo fallimento ma tutti i cittadini piemontesi.

E adesso come si intende procedere? E’ quanto chiediamo alla Giunta. I cittadini meritano risposte chiare e fatti concreti, non le solite promesse da marinaio.

Sean Sacco, Consigliere regionale M5S Piemonte
Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

Sacco – Matrisciano (M5S): “Retroporto Alessandria, firma accordo è vittoria del territorio e di chi ci ha sempre creduto”

Il via libera alla progettazione del retroporto di Alessandria, con la firma dell’accordo tra Uirnet ed Rfi, è una vittoria del territorio e di chi, da anni, ha creduto in questo progetto.
Abbiamo sempre fatto la nostra parte, ad ogni livello, per rendere Alessandria snodo logistico di primo grado nel nord ovest del Paese. L’ex Ministro Toninelli, nel Governo Conte I, ha dato concretezza a questo progetto con lo stanziamento di 2 milioni euro. L’ex scalo merci di Alessandria deve tornare alla sua antica vocazione di collegamento tra il porto di Genova, la pianura Padana ed il resto d’europa.
Vigileremo con attenzione affinché tutte le Istituzioni lavorino in sinergia per questo obiettivo anche per non ripetere gli errori del passato. Pensiamo, ad esempio, alla sconsiderata firma da parte della Regione Piemonte (e dell’assessore Gabusi) al protocollo d’intesa per lo snodo logistico di Piacenza avvenuta non pochi mesi fa. Un progetto che rappresenta un “doppione” rispetto ad Alessandria e rischia di mandare in fumo gli interessi di questo territorio e delle sue aziende.
Continueremo a vigilare con attenzione sulla corretta esecuzione del progetto, il percorso è ancora lungo e pieno di ostacolo ma siamo sicuri che, con il contributo di tutti, si riusciranno ad ottenere importanti risultati. Lo meritano i cittadini di Alessandria e tutti gli attori che avranno parte attiva in questo processo.

Sean Sacco, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Susy Matrisciano presidente commissione lavoro Senato

COVID19 – FREDIANI, BERTOLA, SACCO (M5S): FARMACI SPERIMENTALI CONTRO COVID-19 ANCHE IN PIEMONTE

Anche in Piemonte venga attivata la sperimentazione di farmaci contro COVID-19.

Apprendiamo dal sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) che sono stati promossi due studi sperimentali per valutare l’utilizzo del farmaco Remdesivir (antivirale) presso 5 centri presenti sul territorio nazionale (Ospedale Sacco di Milano, il Policlinico di Pavia, l’Azienda Ospedaliera di Padova, l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma e l’Istituto Nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani).

Inoltre, apprendiamo dalle agenzie di stampa, che l’azienda Roche ha messo a disposizione gratuita un altro farmaco, Tocilizumab (antiartrite), già usato in Cina e presso tre strutture italiana (Napoli, Milano, Bergamo e Fano).

Chiediamo al Presidente Cirio e all’Assessore Icardi di individuare subito in Piemonte le strutture presso le quali avviare le sperimentazioni farmacologiche e metterle nella disponibilità dell’AIFA.

Francesca Frediani Capogruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Piemonte
Giorgio Bertola Consigliere Regionale MoVimento 5 Stelle Piemonte
Sean Sacco Consigliere Regionale MoVimento 5 Stelle Piemonte  

 

ASL CN1, bilancio in rosso. Chi la amministrava ora guida la sanità piemontese. Possiamo fidarci?

Dai dati forniti ieri dallo stesso Presidente Cirio emerge il grave passivo del bilancio dell’ASL CN1, circa 20 milioni per il IV trimestre 2019 (fonte La Stampa). Proprio in questa azienda sanitaria, dal 2017 al 2019, ha lavorato il nuovo direttore generale della sanità piemontese Fabio Aimar, ai tempi Direttore al Bilancio e alla Contabilità a Cuneo. Di tutta l’area del cuneese sembra essere quella messa peggio.

“Biglietto da visita” niente male per chi ora, come direttore generale della sanità piemontese, è incaricato di recuperare 250 milioni di euro l’anno e far quadrare i conti. Speriamo che l’intero bilancio della sanità piemontese non faccia la stessa fine di quello dell’ASL CN1.

I cittadini piemontesi possono fidarsi di chi presenta questi insuccessi nel curriculum? Queste premesse non lasciano ben sperare.

Sean Sacco Consigliere Regionale
Ivano Martinetti Consigliere Regionale