Legalità, Bertola (M5S): “Testimoni di giustizia, prima i risarcimenti e poi il pagamento delle tasse. Approvata all’unanimità mozione a 5 stelle”

Vittime di richieste estorsive e testimoni di giustizia, lo Stato non riscuota tasse e le imposte prima di aver erogato i risarcimenti previsti dalla legge. E’ quanto prevede la mozione, a prima firma Giorgio Bertola, approvata oggi all’unanimità dal Consiglio regionale del Piemonte, dal titolo “Interventi normativi e amministrativi a sostegno degli imprenditori vittime di richieste estorsive”.

Il documento prevede l’impegno della Giunta regionale a sollecitare il Governo a porre in essere opportune modifiche normative affinché le riscossioni delle tasse e delle imposte per soggetti vittime di estorsioni avvengano solo contestualmente alla corresponsione del risarcimento previsto dalla legge, senza il pagamento di interessi e sanzioni e con possibilità di rateizzazione.

L’impegno riguarda inoltre l’istituzione di un tavolo di lavoro con l’Agenzia delle Entrate per ricercare le migliori forme di coordinamento dell’attività amministrativa affinché, nel quadro normativo vigente, vengano ottimizzate le modalità di riscossione tributaria e di gestione dei sistemi delle informazioni creditizie, in modo da offrire alle vittime di racket le soluzioni necessarie al proseguimento delle proprie attività imprenditoriali.

Con questa mozione il Consiglio regionale si schiera dalla parte di chi ha deciso di denunciare i propri estorsori, spesso appartenenti alla malavita organizzata radicata nella nostra regione. Imprenditori coraggiosi che continuano a pagare, nella vita di tutti giorni, una scelta difficile ma giusta.

Persone che devono essere sostenute e supportate dallo Stato, non certo messe ulteriormente in difficoltà come emerso dalle cronache e come testimoniato anche da una recente audizione in Commissione Legalità dei rappresentanti dell’Associazione “Legalità organizzata”.

Il nostro lavoro non si esaurisce con l’approvazione di questa mozione, continueremo a tenere alta l’attenzione sul tema sensibilizzando i rappresentanti piemontesi in Parlamento ed al Governo.

Giorgio Bertola, Consigliere regionale M5S Piemonte

Sanità, Bertola – Frediani (M5S): “Revisione rete ospedaliera, no a colpi di mano come Chiamparino. Serve un confronto ampio in Consiglio Regionale”

La delibera 1-600 targata Chiamparino e Saitta, nota anche come “Sfascia ospedali”, ha fatto più danni della grandine nel sistema sanitario piemontese. E’ stata imposta senza confronto con le amministrazioni locali ed ha privato molte comunità piemontesi di importanti servizi sul territorio. Una vera e propria mannaia che ha tagliato di netto posti letto e presìdi sanitari.

Giusto ed opportuno rivederla e migliorarla anche in conseguenza dell’emergenza Covid e della possibile seconda ondata. Sarà necessario però non commettere gli errori del passato quando la riforma è stata calata dall’alto come un editto. Il Consiglio regionale e la commissione sanità dovranno essere al centro del dibattito dal quale nascerà la revisione della delibera. Non siamo disposti ad accettare un’altra riforma decisa nelle segrete stanze di qualche circolo ristretto vicino al presidente o all’assessore di turno. Tutto dovrà avvenire alla luce del sole, attraverso un ampio confronto con operatori, cittadini, associazioni, amministrazioni locali ed opposizioni. Non consentiremo colpi di mano, in ballo c’è il futuro della sanità piemontese.

Nel frattempo avanziamo alcuni spunti sui quali sarà necessario lavorare. Pensiamo che debba essere riservata maggiore attenzione ai piccoli ospedali, sacrificati nell’ultima riforma regionale. Inoltre sarà opportuno pensare per le RSA una presa in carico differente, le cui criticità sono state messe in luce durante la pandemia.

Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

Giorgio Bertola, Consigliere regionale M5S Piemonte

Sanità, Bertola: “Più fondi per borse di studio ai medici specializzandi, la Lega boccia la nostra proposta”

La maggioranza a guida Lega boccia l’emendamento a 5 Stelle, primo firmatario Giorgio Bertola, per aumentare di 8 milioni di euro le risorse regionali destinate alle borse di studio per medici specialisti, da sempre in numero ridotto in Piemonte. La nostra proposta prevedeva di inserire maggiori fondi nell’ambito del “Riparti Piemonte” con l’obiettivo di colmare il divario tra i fabbisogni espressi dalla Regione ed i contratti assegnati, ormai da anni in numero nettamente inferiore.

Abbiamo suggerito una dotazione aggiuntiva di 8 milioni di euro calcolando il numero complessivo di borse di studio che sarebbero necessarie ogni anno per il nostro Sistema Sanitario Regionale. L’emendamento è stato respinto dalla maggioranza di centrodestra giustificando la scelta con la presenza di fondi per questo ambito nel Decreto “Rilancio” del Governo.

Pensiamo che anche la Regione Piemonte avrebbe dovuto fare la propria parte garantendo risorse complementari anziché limitarsi ad utilizzare i fondi provenienti da Roma. E’ l’ennesima prova di come manchi una regìa nella sanità piemontese, una Giunta incapace di gestire l’emergenza così come di guardare al futuro.

Giorgio Bertola, Consigliere regionale M5S Piemonte

COVID19 – FREDIANI, BERTOLA, SACCO (M5S): FARMACI SPERIMENTALI CONTRO COVID-19 ANCHE IN PIEMONTE

Anche in Piemonte venga attivata la sperimentazione di farmaci contro COVID-19.

Apprendiamo dal sito dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) che sono stati promossi due studi sperimentali per valutare l’utilizzo del farmaco Remdesivir (antivirale) presso 5 centri presenti sul territorio nazionale (Ospedale Sacco di Milano, il Policlinico di Pavia, l’Azienda Ospedaliera di Padova, l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma e l’Istituto Nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani).

Inoltre, apprendiamo dalle agenzie di stampa, che l’azienda Roche ha messo a disposizione gratuita un altro farmaco, Tocilizumab (antiartrite), già usato in Cina e presso tre strutture italiana (Napoli, Milano, Bergamo e Fano).

Chiediamo al Presidente Cirio e all’Assessore Icardi di individuare subito in Piemonte le strutture presso le quali avviare le sperimentazioni farmacologiche e metterle nella disponibilità dell’AIFA.

Francesca Frediani Capogruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Piemonte
Giorgio Bertola Consigliere Regionale MoVimento 5 Stelle Piemonte
Sean Sacco Consigliere Regionale MoVimento 5 Stelle Piemonte  

 

BERTOLA – FREDIANI (M5S): “MOVIMENTO 5 STELLE UNICA FORZA POLITICA A SOTTOSCRIVERE IL DOCUMENTO DEL TAVOLO ANIMALI E AMBIENTE. UN IMPEGNO IN CONTINUITA’ CON LAVORO PORTATO AVANTI IN QUESTI ANNI”

Abbiamo incontrato le associazioni che partecipano al Tavolo Animali & Ambiente. Siamo l’unica forza politica ad aver risposto al loro appello e Giorgio Bertola è l’unico candidato presidente della Regione Piemonte ad averli incontrati.

Ci troviamo in accordo sulla maggior parte dei punti contenuti nel documento programmatico “Il Piemonte che sogniamo”. In particolare su alcuni abbiamo già lavorato ed ottenuto importanti risultati: agricoltura sostenibile, lotta al dissesto idrogeologico, benessere animale, promozione delle energie rinnovabili, incentivazione dell’efficienza energetica degli edifici, limitazione alle attività venatorie, abbandono delle grandi opere inutili e sostegno alla mobilità sostenibile, tutela dei parchi, politiche per la riduzione della produzione di rifiuti e stop al consumo di suolo.

Abbiamo garantito il nostro impegno a continuare a lavorare in coerenza con questi obiettivi anche nella prossima legislatura.

Giorgio Bertola, Candidato Presidente Regione Piemonte
Francesca Frediani, Consigliere regionale M5S Piemonte

La Settimana a 5 Stelle nr. 6 – Finanziaria:  la Manovra del Popolo

Da oggi puoi seguire le attività di Giorgio Bertola dal suo blog

ISCRIVITI:
Newsletter
Telegram

Resoconto settimanale delle attività del Gruppo Consiliare. Buona lettura.

Ultimi articoli:

Eventi:

Finanziaria:  la Manovra del Popolo

Interverranno:

  • Senatrice Elisa Pirro Capogruppo Commissione Bilancio del Senato
  • Tiziana Beghin europarlamentare M5S
  • Lucia Azzolina deputata M5S
  • Alberto Airola senatore M5S
  • Giorgio Bertola consigliere regionale e candidato M5S alla Presidenza della Regione Piemonte

Ospedale unico ASLTO5, facciamo chiarezza

di Giorgio Bertola

Nel giugno 2015 l’Assessore alla Sanità Saitta ha presentato alla Conferenza dei Sindaci dell’ASL TO5 l’ipotesi di avviare un percorso per la realizzazione di un nuovo Ospedale Unico in sostituzione degli attuali presidi di Carmagnola, Chieri e Moncalieri. Parliamo di un ospedale che, nelle intenzioni della Giunta regionale, dovrebbe avere tutti i servizi di un presidio sede di un DEA di 1° livello ed una potenzialità di circa 460 posti letto.

Leggi tutto “Ospedale unico ASLTO5, facciamo chiarezza”

Commissione antimafia al Movimento 5 stelle


Oggi si è finalmente insediata la Commissione regionale speciale di indagine per la promozione della cultura della legalità e il contrasto dei fenomeni mafiosi.. Presidente e vicepresidente i nostri Giorgio Bertola e Francesca Frediani.

Leggi tutto “Commissione antimafia al Movimento 5 stelle”