Sacco (M5S): “Proventi imposta benzina, fondi non usati per la difesa del territorio. La giunta ignora la legge regionale, serve un chiarimento”

I proventi dell’Imposta regionale sul consumo della benzina (IRBA) dovrebbero essere impiegati, per legge, in interventi mirati a fronteggiare eventi calamitosi sul territorio (dissesto idrogeologico, esondazioni, alluvioni ecc…). Non è però avvenuto negli ultimi tre anni, con pesanti responsabilità da parte delle Giunte regionali Chiamparino e Cirio.

Solo una piccola parte dei proventi è stata destinata alla tutela del territorio. Su circa 20 milioni annui disponibili, sono stati investiti in progetti legati alla tutela del territorio appena 4,7 milioni nel 2018; 4,5 nel 2019 e 15,2 nel 2020. I restanti sono finiti nel calderone del fondo indistinto del bilancio regionale. E’ quanto abbiamo scoperto oggi, attraverso un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale.

Un fatto molto grave. La Regione infatti ignora una sua stessa legge, la L.R. 47 del 1993 che imponeva, fino al 2020, un vincolo ben preciso sull’uso di questi soldi. Così mentre ampie zone della nostra regione, alle prime piogge, finiscono sott’acqua, la Giunta preferisce non usare risorse già disponibili per aiutare i cittadini ed i territori colpiti da disastri naturali.

Una situazione assurda, a maggior ragione se si pensa agli appelli strillati di taluni consiglieri di maggioranza che invocano maggiori risorse dal Governo, quando invece la loro stessa maggioranza non si dimostra in grado di spendere correttamente fondi già disponibili.

Si deve fare piena chiarezza sull’utilizzo dei proventi dell’Imposta regionale sul consumo della benzina (IRBA), pretendiamo una parola chiara da parte dell’assessore al Bilancio Tronzano ed un impegno concreto per impiegare correttamente, a norma di legge, queste importanti risorse. Altrimenti, continuando ad ignorare una legge regionale, pensiamo ne dovrà rispondere nelle sedi opportune.

Sean Sacco, Capogruppo regionale M5S Piemonte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui