Bertola, Disabato (M5S): Recupero giornate di caccia non fruite è l’ennesimo regalo alla lobby venatoria, unica categoria ad avere costanti garanzie dalla Giunta Cirio

Recupero giornate di caccia di selezione non fruite: un ulteriore, vergognoso e immotivato privilegio concesso ai Cacciatori dalla Lega e dalla maggioranza di destra. Questo è quanto definito nella delibera regionale approvata oggi dalla Giunta Cirio.

Gli animali selvatici sopravvivono all’inverno riducendo il metabolismo e muovendosi il meno possibile. Nei luoghi di svernamento quindi qualunque forma di interferenza può creare un disturbo tanto eccessivo da provocare stress e morte anche per gli animali che non diventano prede dei cacciatori!

La verità è che questa estensione del calendario è l’ennesimo regalo alla lobby venatoria, praticamente l’unica categoria ad avere continue garanzie dalla Regione. Questo provvedimento arriva infatti dopo che in Piemonte la caccia è stata consentita anche fuori dal proprio comune di residenza indipendentemente dalle restrizioni dovute al contenimento dell’emergenza Covid19. Il Piemonte collassa, loro continuano ad essere ossessionati dalle doppiette!

Ora ci auguriamo che il governo impugni questo inutile e dannoso provvedimento.

Giorgio Bertola, Consigliere Regionale M5S Piemonte

Sarah Disabato, Consigliera Regionale M5S Piemonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *