Home Comunicati Stampa TAV, LA FRANCIA NEI FATTI PRENDE TEMPO, IL TESTO DEL VERTICE PARLA...

TAV, LA FRANCIA NEI FATTI PRENDE TEMPO, IL TESTO DEL VERTICE PARLA CHIARO AL NETTO DELLA SOLITA PROPAGANDA

1

Tav, la Francia prende tempo

Le decisioni della Francia sul Tav arriveranno solo nel primo trimestre 2018, è quanto emerge, nero su bianco, leggendo il documento redatto al termine del vertice Italo Francese di ieri a Lione.

Quindi la pausa di riflessione francese continua, al di là dei festeggiamenti dei Sì TAV, e proseguirà fino al termine del tavolo di approfondimento. E’ ormai chiaro che la Francia non ha intenzione di spendere troppe risorse proprie in quest’opera ed in questo momento mira ad ottenere solo la certezza dei fondi europei. Invece il Governo italiano, che pagherà la quota maggiore dei costi, tira dritto senza preoccuparsi di altro.

Da questo vertice non emerge nessuna certezza, ma solo l’ennesimo tavolo di confronto ma le decisioni definitive, in particolare per la Francia, saranno ulteriormente rinviate.

Tanto basta alla macchina della propaganda Sì Tav, e ai soliti parlamentari talebani dell’alta velocità, per cantare vittoria anche quando non ci sono novità all’orizzonte. L’unica vittoria sarà quando l’Italia avrà un Governo responsabile in grado di fermare questa follia.

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version